p

RIGUARDO L’ INIZIATIVA

L’ iniziativa internazionale “Freedom for Asia Bibi” mira ad incoraggiare ogni spettatore ad aiutare la donna pakistana.

Che cosa rende il film così importante?

Il film è un ottimo modo per raccontare questa drammatica storia e potrebbe davvero aprire gli occhi alle persone che lo guardano, cambiando il destino di Asia.

Noi siamo attivi in molti paesi europei. Il film è disponibile in dieci lingue.

RIGUARDO IL FILM

Il film documenta anche le dichiarazioni dei due principali accusatori: Mohammed Idris ( il proprietario del campo dove Asia avrebbe commesso il reato di blasfemia) e Mohammed Salim (un uomo del posto).  Entrambi ammettono di non aver sentito Asia Bibi dire parole blasfeme di cui è accusata. Loro hanno solo sentito i reports di Asma e Mafia, i testimoni oculari della presunta blasfemia. Ma sono Mohammed Idris e Mohammed Salim i principali testimoni alla Corte pakistana.

Mohammed Salim afferma anche che è un suo obbligo religioso difendere la dignità del Profeta ed è per questo che ha scelto di essere uno dei testimoni, in tribunale.

Un altro uomo della zona, Adul Rasheed, afferma che se Asia Bibi verrà rilasciata, tutto il Pakistan protesterà contro il verdetto e Asia Bibi verrà punita comunque.

Il film è ispirato alla “Blasfemia”, un libro scritto da una giornalista francese, Anne Isabelle Tollet.

Il film racconta la storia di Asia Bibi- una donna cristiana pakistana, che è stata condannata a morte attraverso l’ impiccagione perché accusata di blasfemia contro Maometto. Il film è stato girato nel maggio/ giugno 2014 in Pakistan, Francia e Italia. La situazione di Asia è rappresentata dalla sua famiglia, dagli avvocati, dai giornalisti, amici e coloro che sono attivamente impegnati al caso.

Numerose petizioni furono firmate e inviate dal 2009, quando Asia fu arrestata, ma nessuno di loro l ha scagionata. Anche Papà Benedetto XVI fece un appello per il rilascio di Asia Bibi.

Il film racconta anche la storia di due politici pakistani che cercarono di aiutare Asia:

Salman Taseer il governatore musulmano di Punjab che dopo aver visitato Asia in prigione e criticato la legge sulla blasfemia è stato ucciso da una delle sue guardie di sicurezza – e Shahbaz Bhatti – un cristiano e Ministro delle minoranze, è stato brutalmente ucciso perché difendeva Asia.

La famiglia di Asia deve rimanere nascosta.

Con questo film, noi vogliamo ricordare il mondo di una persona innocente tenuta in una cella di una prigione Pakistana.

La cartolina allegata al film dice:

 

 

Caro/a Signore/a

Ie invio questa cartolina allegandola al film sul caso di Asia Bibi, la donna cristiana che sta aspettando la sua esecuzione in una prigione pakistana. Io vi incoraggio a guardarla. Io profondamente credo che ogni uomo di coscienza dovrebbe fare ogni cosa che è in suo potere per salvare Asia Bibi. Mi piacerebbe chiederti di collaborare con noi, per la sua libertà.

Con la speranza di salvare una madre e moglie di 43 anni.

Cordiali Saluti

I produttori del film:

Genere: documentario
tempo di esecuzione: 84 minuti
anno di produzione: 2015
paese di produzione: Poland/Spain
scritto e diretto da: Maciej Grabysa, Michal  Krol
suoni e fotografia: Michal Krol
modificato: Marcin Dulemba
musica: Paris Music
produttore esecutivo: Michal Krol
produttori:  Adam Parszywka SDB, Ignacio Arsuaga, Tomasz Balon, Alvaro Zulueta
prodotto da: Salesian Missionary Voluntary Service – Youth for the World(POLAND), RAFAEL Publishing House(POLAND), HazteOir.org(SPAIN), CitizenGo(SPAIN)

 

Per partecipare all’ attività e ordinare il film con la cartolina

 

Ordino